BAIA Link

BAIA Link, the Online Community of BAIA Members & Friends

Dopo le recenti riforme MAE e ICE ci sarà una "Casa Italia" nella Bay Area?

Segnalo l'intervista al Ministro Frattini al Sole 24 Ore dove si parla del passaggio dell'ICE al Ministero degli Esteri. Riferendosi al caso Newyorkese ove è presente un importante ufficio ICE, Frattini afferma di dover valutare caso per caso, ma che si potrebbe pensare a creare un Palazzo Italia, o una Casa Italia, "centralizzando tutto, dagli uffici diplomatici a quelli commerciali e laddove ci sono anche quelli dell'Enit. Ma deve essere chiaro dove devono andare gli imprenditori che vogliono operare in quei paesi".

 

Alla luce di quanto sopra mi domandavo - per mera curiosità - se si è mai pensato di creare una Casa Italia anche nella Bay Area, che possa accogliere al suo interno il Consolato Generale, l'IIC, un (possibile) ufficio ICE, associazioni come ad esempio BAIA e (in futuro) il Silicon Valley Chapter dell'ISSNAF?

 

 

 

Views: 75

Reply to This

Replies to This Discussion

Una integrazione di forze e funzioni sotto un unico ombrello sarebbe, dal mio punto di vista, auspicabile. Servirebbe senz'altro a creare "massa critica" istituzionale e, aggregando risorse, a finanziare progetti di maggiore impatto e in maniera coordinata.

Farei pero' una distinzione tra organizzazioni non-governative (e non profit) quali appunto BAIA, SVIEC e altre (che per altro gia' collaborano molto, con mezzi molto limitati per la loro natura, sia tra di loro che con le istituzioni) e gli enti governativi, i quali hanno una missione istituzionale piu' ampia, complessa e politica, IMO.

C'e' poi da rivedere una serie di scelte strategiche e di focus geografico, alla luce dei cambiamenti economici, non solo in Italia, ma anche negli USA. La mancanza di una presenza dell'ICE o dell'ENIT nella Bay Area ne e' un sintomo. 

RSS

Events

BAIA Photos


www.flickr.com

Badge

Loading…

© 2017   Created by BAIA LINK.   Powered by

Badges  |  Report an Issue  |  Terms of Service